Anoressia e bulimia

Il 95% delle ragazze con un’età compresa tra i 12 ed i 16 anni si sottopone ad  almeno una dieta dimagrante (media caloria = 1.000 al giorno).

Il 40% di queste ragazze presenta (in media dopo 12 mesi dall’ inizio del trattamento dietetico) un disturbo alimentare psicogeno (40% = 2.000.000 ca).

Di queste 2.000.000 di ragazze abbiamo in base alle seguenti nostre proiezioni  statistiche:

1.300.000  Bulimiche

700.000  Anoressiche

 

BULIMICHE: Per disturbi bulimici noi intendiamo anche quei casi in cui si presenta solo un  alimentazione compulsiva o casi di bulimaressia (alternanza di anoressia e bulimia), o di Binge Eating. Il 30% delle bulimiche (pari a 400.000 soggetti circa) ha un’ organizzazione psichica  di tipo tossicodipendente verso il cibo (un giorno di astinenza dall’ abbuffata seguita  da vomito determina una crisi di astinenza simile a quella dei tossicodipendenti da  sostanze stupefacenti).

 

ATTIVITA’ DEL NOSTRO CENTRO CIDAP:

In 10 anni trattati 4.800 casi di pazienti affette da bulimia e/o anoressia

dei 4.800 casi di pazienti D.A.P. abbiamo avuto:

2.050  Anoressiche

2.437  Bulimiche

313  Bulimaressiche

 

RISULTATO DELLE PROCEDURE TERAPEUTICHE:

Anoressiche:

93 % guarigione completa

6 % guarigione caratterizzata da un approccio ansioso verso il cibo

1 % sospensione della terapia

 

Bulimiche:

80 % guarigione completa

13,8 % guarigione con un episodio bulimico di una volta al mese

6,2 % sospensione della terapia

 

Le bulimiche “tossicodipendenti” che avevano avuto una guarigione  parziale e quelle che avevano interrotto tale procedimento terapeutico  (pari al 20%) hanno ottenuto una quasi totale risoluzione del problema  entrando nelle nostre cliniche di Villa Salaria e San Giorgio.